Internet e smartphone: gli “alleati” dei giochi online

Il volume della raccolta legata al settore Giochi, nel 2015, è stato pari a 88.2 miliardi di euro, con una spesa dei giocatori di 17.1 miliardi, 214 milioni di euro in più rispetto al 2014. L’incredibile sviluppo di questo settore è andato di pari passo con quello tecnologico. Gli italiani sono nei primi posti anche per quel che riguarda l’utilizzo di smartphone. Nel 2015 sono stati circa 15 milioni i dispositivi venduti registrando una crescita…

"Internet e smartphone: gli “alleati” dei giochi online"

Il gioco, qualcosa di pubblico

Riforma della Pubblica Amministrazione. In molti ne avranno sentito parlare. Ma in cosa consiste davvero? Innanzitutto essa rappresenta un tentativo di semplificare l’approccio dei cittadini verso l’amministrazione pubblica, migliorandone i servizi, l’efficienza e la celerità.  È previsto anche l’inserimento di una serie di manovre e provvedimenti nei confronti dei cosiddetti furbetti del cartellino, in modo da facilitarne l’espulsione e rendere più severe le pene nei loro confronti. Inoltre, gli archivi pubblici saranno aperti ai cittadini…

"Il gioco, qualcosa di pubblico"

L’Italia, in ritardo rispetto all’Europa sulla regolamentazione del gioco d’azzardo

Il gioco d’azzardo e le scommesse sportive sono ancora in qualche modo tabù in Italia, dove una regolamentazione vera e propria è sì stata effettuata, ma non ha ancora raggiunto uno status definitivo basato sull’accordo totale tra operatori di gioco e federazioni sportive. Tutto ciò nonostante nell’ultimo mese, ossia il settembre appena trascorso, siano stati raccolti ben 717 milioni di euro dalle scommesse sportive, che rappresentano una delle più redditizie forme di gioco in Italia,…

"L’Italia, in ritardo rispetto all’Europa sulla regolamentazione del gioco d’azzardo"

Più iniziative contro le dipendenze da gioco: l’intervento della Gaming Commission

Il gioco responsabile è stato al centro del dibattito dell’edizione 2016 del World Regulatory Briefing (WrB) di Clarion Event. Sara Harrison, responsabile della Gaming Commission, nel suo intervento al WrB ha sottolineato la necessità di avviare più iniziative contro le dipendenze da gioco, per contrastare la crescita nel numero dei giocatori affetti da ludopatia. Secondo la rappresentante della Gaming Commission britannica, l’importo che l’industria del gaming spende per la pubblicità è inadeguato rispetto ai contributi…

"Più iniziative contro le dipendenze da gioco: l’intervento della Gaming Commission"