Internet e smartphone: gli “alleati” dei giochi online

Il volume della raccolta legata al settore Giochi, nel 2015, è stato pari a 88.2 miliardi di euro, con una spesa dei giocatori di 17.1 miliardi, 214 milioni di euro in più rispetto al 2014. L’incredibile sviluppo di questo settore è andato di pari passo con quello tecnologico. Gli italiani sono nei primi posti anche per quel che riguarda l’utilizzo di smartphone. Nel 2015 sono stati circa 15 milioni i dispositivi venduti registrando una crescita del 16%.

Qual è la connessione tra i due settori? Per capirlo basta analizzare alcuni dati statistici emersi da uno studio condotto da Giochidislots.com – Slot machine online, sito specializzato nel settore del gioco d’azzardo : sono 1,56 milioni di italiani che nel 2015 si sono registrati ad una piattaforma per compiere una giocata. Attualmente il settore del gioco online è quello più in crescita nel nostro Paese: più 8%. Nessun altro settore dell’Entertainment ha avuto questa impennata.

Il successo di questo settore è dovuto a diversi fattori. In primis la possibilità di poter giocare gratis (almeno all’inizio). Questa opportunità permette di approcciarsi al gioco, provando tutte le combinazioni che più aggradano all’utente. Una volta che questi è dentro il meccanismo, è difficile che decida di uscirne.

Va considerato anche un altro fattore, sempre economico: giocando in rete le possibilità di vittoria sono molteplici. Prendiamo le slot presenti in rete: tra bonus di benvenuto e la varietà di possibilità di vincita, l’utente è più invogliato a giocare online perché le possibilità di sconfitta si riducono.

Nel 2015 la spesa degli italiani per quel che riguarda i giochi online e le scommesse virtuali è stata di 821 milioni di euro, con un’impennata del 13%. Quella relativa ai casinò rappresenta il 40% (328 milioni) con un aumento del 27% rispetto al 2014.

L’avvento degli smartphone ha permesso, quindi, di cancellare le barriere di spazio e tempo, aprendo una nuova frontiera: quella della rete. Un internauta può giocare in qualunque posto e a qualunque ora, senza dover essere fisicamente presente. Inoltre, tramite i pagamenti online, può tranquillamente ricevere le vincite sul proprio conto corrente o tramite paypal. Tutto questo ci porta ad un altro fattore non indifferente che veicola il successo dell’online rispetto all’offline: l’anonimato. Poter giocare liberamente senza nessuno che ti osserva e, magari, ti giudica, fa la differenza perché viene meno il freno inibitorio della “vergogna”, uno dei tanti motivi per cui, una persona, decide di non giocare con le classiche “macchinette”.

Smartphone e giochi online hanno anche un altro fattore che li accomuna: i social. In Italia, l’80% della popolazione, utilizza internet principalmente per collegarsi a facebook, twitter e affini. I social network sono una potente arma di veicolazione dei giochi di rete. Attraverso di essi, gli utenti si scambiano nozioni, si danno consigli e opinioni.

Non è, però, tutto oro quello che luccica. C’è un dato che preoccupa non poco ed è destinato ad aumentare con lo sviluppo delle tecnologie: parliamo dei ludopatici. Ad oggi, sono 800.000 gli italiani malati di gioco, mentre il 14.6% dei giocatori totali è a rischio. Anche qui, rete e smartphone hanno un ruolo determinante. La libertà che questi due strumenti danno, significa anche un’altra cosa: mancanza di controllo da parte di autorità genitori. Per questo cresce sensibilmente il numero di ragazzi a rischio tra i 14 e i 17 anni.

Soluzioni a questo problema non ce ne sono, se non un richiamo ad una maggior responsabilità. Internet è un Giano Bifronte. Bisogna solo scegliere quale faccia guardare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *