La Football Association inglese rompe gli accordi di sponsorizzazione con i bookmakers

La Football Association (FA), l’organo che governa il calcio inglese, ha dichiarato di aver rotto tutti gli accordi di sponsorizzazione che aveva con stabilito con alcuni bookmakers. Tra questi la società Ladbrokes, una delle più importanti nel Regno Unito, il cui accordo durava ormai da più di quattro anni.

“Dopo la riunione del consiglio tenutasi nel mese di maggio scorso, abbiamo concordato che la Fa cessa il rapporto di sponsorizzazione con la società di scommesse con la fine della stagione 2016/2017,” ha comunicato FA attraverso una nota ufficiale.

Secondo i media locali, l’accordo tra FA e Ladbrokes aveva un valore di quattro milioni di sterline annuali (4,5 milioni di euro) e una durata di quattro anni e mezzo.

Il direttore esecutivo della Federazione, Martin Glenn, che, insieme al presidente Gleg Clarke, aveva palesato i suoi dubbi in merito al fatto di mantenere accordi commerciali con le società di scommesse sportive, ha ringraziato Ladbrokes per la sua “professionalità e comprensione” per il cambiamento di politica della Federazione.

“Vogliamo ringraziare Ladbrokes per essere stato un grande partner nel corso di quest’ultimo anno e per la sua comprensione dopo il nostro cambiamento di politica per quanto riguarda il gioco d’azzardo”, ha spiegato il manager.

La decisione dell’FA è arrivata appena due mesi dopo la sospensione, per 18 mesi, del calciatore internazionale inglese Joey Barton, accusato di aver effettuato 1.260 scommesse del valore di 205,172 sterline (242,784 euro) tra il 2006 e il 2016.

Barton, attualmente svincolato, ha fortemente criticato la FA, che secondo le parole del giocatore, “dipende dalle società di scommesse” e ha ribadito che molte squadre sono sponsorizzate da bookmaker, tra cui la sua ex squadra, il Burnley.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *